Nuove regole per la pratica e l’esame!

Sono stati trasmessi al CNF i nuovi schemi di regolamento del ministero della Giustizia per dare attuazione alla riforma dell’ordinamento forense

 

Regole per la pratica

  • non meno di 20 ore settimanali presente in studio o comunque operando sotto la supervisione diretta dell’avvocato
  • almeno 20 udienze per semestre
  • collaborazione in maniera concreta allo studio delle controversie e alla redazione degli atti
  • possibilità di svolgerla contestualmente a un’attività di lavoro subordinato
  • possibilità di svolgerla per sei mesi in un altro Paese dell’Unione europea

 

Regole per lo scritto

  • obbligo di schermatura delle sedi d’esame per impedire l’uso di telefoni cellulari e apparecchi wi fi
  • raddoppio delle corti d’appello per la correzione degli esami nei distretti con più candidati, ossia, possibilità di abbinamento tra una Corte d’appello con elevato numero di praticanti e due o più di minori dimensioni
  • a ogni candidato andrà assegnato con criteri di casualità un tavolo personale
  • controlli più rigorosi: mirati e a campione
  • per la correzione, dovrà essere predisposto un unico verbale per ogni candidato e una sintetica motivazione dei giudizi negativi formulati

 

Regole per l’orale

  • domande da rivolgere ai candidati estratte, in via informatica, a sorte tra quelle contenute in un database alimentato dai quesiti predisposti dalle commissioni e dalle sottocommissioni distrettuali. Il contenuto delle domande rivolte a ogni candidato è riportato a verbale
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone